Castelli: Interventi di consolidamento in località Belvedere – Ponte Grue


Il Comune di Castelli è stato oggetto, nel tempo, di numerosi interventi di stabilizzazione che hanno tentato di risolvere o perlomeno attenuare la situazione di rischio connessa con i diffusi fenomeni franosi che praticamente caratterizzano tutto il colle su cui è costruito il centro storico.

Nell’ambito dei finanziamenti Docup – Obiettivo 2 (2000-2006) è stato assegnato al Comune di Castelli un finanziamento di € 360.000,00 per interventi integrativi e complementari sulle aree a rischio idrogeologico elevato R3 comprendenti buona parte del versante Ovest del rilievo su cui sorge l’abitato (località Belvedere).

Gli interventi progettati di cui la E&G si è assunta anche l’onere della D.L. sono stati:

  • Riqualificazione e protezione delle sponde dell’alveo del Torrente Leomogna, versante sottostante il Belvedere;

 

  • Versante sottostante il belvedere, realizzazione di una chiodatura diffusa, tipo “nailing”, realizzata con barre Dywidag ovvero tiranti attivi in modo da ancorare la coltre esterna del versante alla porzione interna. Per dare continuità spaziale all’intervento di chiodatura e solidarizzare tra loro le barre sono state collegate le teste con un ulteriore reticolo di travi in calcestruzzo;


Versante sottostante la strada di accesso al paese: intervento di protezione corticale del versante, protezione del piede tramite rilevato in terra rinforzata fondato su soletta e pali.

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in Ingegneria Geotecnica e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.